CAP2015 - Start a Genova

Finalmente Jack La Bolina

by / 0 Comments / 568 View / 2 maggio 2015

di: Cristophe Julliand

Finalmente Jack La Bolina.
Dopo un rinvio di 48 ore c’era un pò di impazienza tra i concorrenti della Cap Cagliari.
Finalmente partiti quindi. E “Finalmente Jack La Bolina” aggiungiamo per usare il nome della pilotina dello Yacht Club Italiano che serve da barca comitato per le nostre regate.
Non si tratta qui di rendere omaggio al famoso giornalista e scrittore nonché socio onorario dello YCI che aveva scelto questo pseudonimo di Jack La Bolina, ma di dare un assaggio di quello che sarà o dovrebbe essere questa regata di trasferimento da Genova fino a Cagliari: una lunga bolina.

È iniziata subito con un vento un più sostenuto del previsto un bell’ESE a 15 nodi che sale in intensità man mano che si esce dal Golfo. La flotta sta risalendo mure a sinistra contro un’onda lunga quindi gestibile. Non è il massimo del comfort ma si va.
Dopodiché, sempre secondo le previsioni, il vento dovrebbe dare scarso a tra Genova e Capo Corso con un residuo di libeccio ancora abbastanza intenso. A questo punto si virerà e si continuerà a bolinare fino a Capraia, Elba da lasciare a dritta come tutte le Isole Italiane.
Siccome quando Murphy e la sua legge dicono bolina è bolina e bordeggio fino in fondo: alcuni grib davano una rotazione a Sud a seguire… sarà così?
Intanto buona partenza per Andrea Fornaro con Sideral (Serie): senza prendere alcun rischio è andato a virare in barca comitato prima di essere stato logicamente superato dai due prototipi Illumia e Onlinesim sopravvento. Segue “Alla Grande” di Ambrogio Beccaria Balduzzi (Serie).

Alcuni problemi subito dopo la partenza (probabilmente di settaggio dell’autopilota) per la navigatrice spagnola Pilar Pisanau a bordo del prototipo 240 Sampaquita/Peter Punk. Ma ha ripreso prontamente la rotta dopo un 360 involontario.

Sono 11 i Mini in regata. Alcuni hanno dato forfait (Penelope di Emanuele Grassi, Vi.Pe.R di Davide Lusso). Spot 444 di Matteo Rusticali, invece ha fatto dietrofront poco prima dello start dopo aver scoperto una falla in coperta.

A breve altri aggiornamenti flash da bordo del Grampus al seguito della flotta.